Rimini - 7-10 Novembre 2017

Ecomondo 2017

Documenti di interesse

Rimini, 7-10 Novembre 2017 - UNIDO ITPO Italy ha partecipato alla 21ma edizione di ECOMONDO, a supporto di 3 delegazioni provenienti dal Botswana, dall'Iran e dal Ghana, per un totale di oltre 40 delegati tra imprenditori e funzionari istituzionali. Ecomondo è la principale fiera internazionale sulla green economy nell'area euro-mediterranea. Un evento internazionale con un format innovativo che riunisce tutti i settori dell'economia circolare in un'unica piattaforma: dal recupero dei materiali e dell'energia allo sviluppo sostenibile. L'evento comprende anche Key Energy, l'esposizione di "energia per il clima", soluzioni e applicazioni di efficienza energetica ed energie rinnovabili.

UNIDO ITPO Italy promuove l’attività nel settore dell'energia ambientale e rinnovabile in particolare in due paesi: Botswana e Iran, mirando a rafforzare le capacità dei Paesi in via di sviluppo nella realizzazione degli impegni internazionali del COP 21. Questa collaborazione è stata possibile grazie al sostegno del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. In questo contesto e con il supporto degli organizzatori fieristici, UNIDO ITPO Italy ha coordinato e assistito le delegazioni imprenditoriali delle PMI identificate in Botswana e in Iran.

La delegazione del Botswana era composta da 12 aziende impegnate nella distribuzione di tecnologie in materia di energie rinnovabili anche nel settore residenziale ed alberghiero e da istituzioni che attuano progetti di biogas nel paese. Inoltre erano presenti aziende che lavorano nel settore del riciclaggio e rappresentanti del Ministero dell'Ambiente, in particolare nel settore della gestione dei rifiuti, funzionari responsabili del settore ambientale nei tre comuni del Botswana (Gaborone-Capital, Francistown, Kgatleng), un rappresentante dell'Associazione Botswana da parte delle autorità locali e alcuni rappresentanti del Botswana Investment and Trade Center (BITC).

Impegnata in un intenso programma di attività con più di 60 incontri con aziende nel settore delle energie rinnovabili, del trattamento delle acque e del pompaggio e nel settore ambientale, la delegazione ha inoltre partecipato a due viaggi di studio, uno sul settore energia solare concentrata visitando la società Soltigua e il secondo nel settore biogas con la visita alle installazione di BIOMAX e Biological Care.

La delegazione iraniana ha visto un totale di 16 persone, 10 dirigenti di 9 aziende locali selezionate e 6 distinti rappresentanti delle maggiori istituzioni e agenzie specializzate iraniane. Le aziende selezionate, operanti in molteplici settori di attività, sono principalmente interessate all'acquisto di tecnologie e partnership nel settore delle energie rinnovabili, del trattamento delle acque e del recupero dei rifiuti.

L'8 novembre, anche la delegazione iraniana ha partecipato alla visita precedentemente citata nello stabilimento della società Soltigua, che opera nel settore dell'energia solare. Nel pomeriggio, ha inoltre preso parte a una conferenza organizzata da UNIDO ITPO Italy congiuntamente al Ministero dell'Ambiente italiano per presentare le opportunità di investimento e trasferimento tecnologico in energia e ambiente esplorate nell'ambito del progetto realizzato da UNIDO ITPO Italy in Iran. L'obiettivo della conferenza è stato quello di diffondere informazioni dettagliate su procedure specifiche, esperienze concrete e suggerimenti per i fornitori di tecnologia italiana e le parti potenzialmente interessate ad investire in Iran. Tra i relatori presenti all'evento, sottolineiamo le osservazioni dei seguenti rappresentanti istituzionali iraniani: Dr. Madani, Vice Capo del Dipartimento dell'Ambiente dell'Iran; Dr. Taheri, Consigliere del Ministro dell'Energia in Affari Ambientali e Direttore Generale dell'Ambiente, della Sicurezza, della Salute e degli Affari Sociali presso il Ministero dell'Energia; Dr. Zarbakhsh, Manager di formazione e consapevolezza presso l'Energie Rinnovabili e l'efficienza energetica (SATBA); Dr. Moghimi, Deputy of Planning presso l'Organizzazione Iran Small Industries & Industrial parks (ISIPO); e il dott. Fazel, presidente dell'ECO Institute for Environmental Science and Technology (ECO-IEST). I funzionari della delegazione imprenditoriale iraniana hanno effettuato.

Infine, la delegazione ghanese, composta da 14 delegati appartenenti all'Eco-building e alla costruzione, al settore finanziario, alla gomma/materie plastiche e a Oil & Gas, ha svolto oltre 60 incontri BtoB con espositori e società operanti nei settori dismaltimento, gestione e trattamento dei rifiuti e delle acque di scarico, e fornitori di tecnologie per l'eco-costruzione e nuovi materiali. La delegazione, sostenuta da ITPO Italy nell'ambito delle attività di follow-up relative al programma passato in "Energia e ambiente" attuato in Ghana fino al 2015, è stata organizzata da WTC Accra e guidata da Alfred George Thompson, vice direttore Banca nazionale per gli investimenti del Ghana. Come primo seguito di questa attività ITPO Italy ha aperto la strada per future scambi di proposte tecniche ed economiche su specifiche tecnologie.

www.unido.it/iran/

www.unido.it/botswana/