Viaggio di studio sulle alternative tecnologiche nel settore ambientale e dell'energie rinnovabili

Italy - 18-22 Ottobre 2010

Viaggio di studio sulle alternative tecnologiche nel settore ambientale e dell'energie rinnovabili

VIAGGIO DI STUDIO
SULLE ALTERNATIVE TECNOLOGICHE NEL SETTORE AMBIENTALE E
DELL’ENERGIA RINNOVABILE
18-22 OTTOBRE 2010

Con l’obiettivo di conoscere le alternative tecnologiche ed i progetti di successo nel settore ambientale e dell’energia rinnovabile, ventotto autorità a livello municipale e provinciale di Santa Fé e Córdoba, in Argentina, hanno partecipato ad un viaggio di studio in Italia, nelle città di Roma e Bari. L’evento è stato organizzato da UNIDO ITPO, Italia, coordinatamente con la Sottosegreteria di Integrazione Europea della Provincia di Cordoba.

L’UNIDO, in quanto Agenzia Specializzata delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale, considera come un suo obiettivo importante il supporto ai paesi in via di sviluppo nelle loro azioni di riduzione degli elementi inquinanti per l’ambiente, promuovendo la produzione efficiente di energia pulita e monitorando l’applicazione delle convenzioni internazionali relative al settore attraverso la ricerca di tecnologie e soluzioni innovative e la conoscenza di esperienze di successo.

Durante la prima fase del viaggio di studio, quella trascorsa a Roma, i Delegati Argentini hanno ricevuto informazioni relative alla responsabilità dei Comuni e delle Province italiane in materia ambientale e di energia rinnovabile, al trattamento dei rifiuti con termo-valorizzatori per ottenere energia, alle tecnologie esistenti per la pulizia delle città, la gestione delle acque reflue, le alternative per la raccolta differenziata nelle città e all’uso di materiale biodegradabile nella raccolta differenziata stessa. Una parte speciale dell’evento è stata dedicata al riciclaggio di materiale speciale come pneumatici, batterie auto, materiale elettronico R.A.A.E. (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche), ed alle tecnologie per il loro trattamento con relativi utilizzi ai quali possono venire destinati.

Nel corso dell’ultima giornata romana dell’evento è stato affrontato il tema dell’energia eolica e dei biocombustibili. L’Associazione Nazionale Energia del Vento (ANEV) ha indicato che l’Italia possiede un totale di 4236 turbine eoliche di differenti dimensioni, ottenendo da queste 4.849.07 MW di potenza installata. L’Associazione, inoltre, ha illustrato la situazione dell’industria italiana nel settore dell’energia eolica, segnalando i progetti strategici che l’Italia sta sviluppando. Infine i partecipanti hanno avuto l’opportunità di approfondire gli aspetti tecnologici relativi alle turbine eoliche.

Nel settore dei biocombustibili è stato presentato il progetto relativo al bioetanolo di seconda generazione che viene realizzato nella zona del Crescentino, provincia di Vercelli, dalla Arundo donax.

Nella tappa finale del viaggio di studio, i partecipanti hanno visitato il Distretto Produttivo Pugliese delle Energie Rinnovabili, nel quale gli stessi hanno potuto conoscere gli sforzi realizzati dalle autorità regionali e dal settore privato di questi territori per integrare la ricerca e lo sviluppo di tecnologie relative all’energia pulita ed il soddisfacimento delle normative relative a livello comunitario e nazionale.

A livello istituzionale, le Autorità Argentine si sono potute confrontare con i consiglieri all’ambiente delle città di Roma e Bari, con le autorità provinciali e con i responsabili dei distretti produttivi di energia rinnovabile del sud Italia.

Presentazioni aziende»

Elenco di assistenza»

Argentina

Profilo paese