Alla scoperta delle eccellenze Parmensi e Joint Declaration con l' Unione Parmense degli Industriali

Parma - 14 ottobre 2015

Alla scoperta delle eccellenze Parmensi e Joint Declaration con l' Unione Parmense degli Industriali

Parma, 14 ottobre 2015 – Nella splendida cornice di Palazzo Soragna a Parma è stata firmata una ‘Joint Declaration’ tra il direttore UNIDO Italia la dott.ssa Diana Battaggia e il direttore Unione Parmense degli Industriali (UPI) il prof. Cesare Azzali,  volta a favorire e promuovere la cooperazione tra le imprese del territorio parmense e quelle dei Paesi in via di sviluppo.  L’iniziativa si colloca nell’ambito di EXPO Milano attraverso il tavolo di lavoro Parma for EXPO, che in questi mesi ha avuto modo di ospitare le numerose delegazioni straniere organizzate da UNIDO Italia e interessate a scoprire le eccellenze industriali parmensi. La dott.ssa Diana Battaggia nel suo intervento ha sottolineato l’importante sinergia lavorativa tra UNIDO Italia e UPI volta a favorire l’assistenza tecnica, la formazione, servizi di consulenza, trasferimento tecnologico e condivisione di best practices tra le realtà provenienti dai Paesi in via di sviluppo e il tessuto industriale parmense.           

L’accordo è stato firmato alla presenza dei direttori delle sedi internazionali di UNIDO ITPO - Ufficio per la Promozione Tecnologica e degli Investimenti – presenti nel mondo, presenti in Italia per partecipare all’UNIDO ITPO Heads meeting 2015, incontro annuale volto a fare il punto della situazione sugli obiettivi e i risultati raggiunti dai singoli uffici durante l’anno. Pertanto erano presenti il Director, Business, Investment and Technology promotion Branch di UNIDO il dott. Mohamed Lamine Dhaoui,  la coordinatrice degli uffici ITPO la dott.ssa Lucia Cartini, il dott. Hashim Hussein, UNIDO ITPO Bahrain, il dott. Ferda Mehmet Gelegen, UNIDO ITPO Japan, il dott. Yuandong Hu, UNIDO ITPO Cina, Baijing, il dott. Weicheng Wang, UNIDO ITPO Cina, Shanghai, il dott. Sergey Korotkov, UNIDO ITPO Russia e la dott.ssa Adebisi Folashade Philo Olumodimu, UNIDO ITPO Nigeria.

La giornata parmense,   tra i molti incontri, ha visto anche una visita al Consorzio Produttori Latte di Parma che in 50 anni di attività si è trasformato da semplice fornitore di latte fresco per la città, al più importante produttore di Parmigiano Reggiano con 9 mila forme l’anno.  I delegati UNIDO hanno avuto modo di conoscere e apprezzare il famoso prodotto, noto nel mondo per la sua genuinità e per le sue inimitabili caratteristiche. 

A Palazzo Soragna la delegazione è stata accolta dal Direttore di UPI il prof. Cesare Azzali, dall’Assessore alle Attività Produttive, al Turismo e al Commercio del Comune di Parma il dott. Cristiano Casa  e da un rappresentante del Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università degli Studi di Parma il dott. Davide Menozzi. Durante l’incontro il prof. Azzali ha avuto modo di presentare le peculiarità del sistema agroalimentare parmense, illustrando ai presenti come Parma da piccola realtà contadina del 900, si sia trasformata in prestigiosa città agroindustriale basata su grandi player globali e piccole medie imprese estremamente competitive sul mercato dell’eccellenza qualitativa alimentare.

La giornata si è conclusa con una visita alla Stazione Sperimentale Industria Conserve Alimentari (SSICA), alla presenza del dott. Andrea Zanlari, Presidente della Camera di Commercio di Parma. Istituita a Parma nel 1922, ora Azienda speciale della Camera di Commercio di Parma. La SSICA promuove il progresso scientifico, tecnico e tecnologico dell’industria conserviera italiana; svolge attività di ricerca applicata, consulenza, formazione e divulgazione ed è partner di più di 3 mila aziende del settore agroalimentare. I delegati hanno avuto modo di visitare le diverse aree tecnico-scientifiche della sede SSICA, tra cui i laboratori chimici di ricerca e analisi.

La delegazione UNIDO ha manifestato il proprio interesse per le attività produttive di Parma, in particolare il dott. Hashim Hussein, direttore UNIDO ITPO Bahrain ha avuto occasione di invitare gli attori del tavolo di lavoro Parma for EXPO al prossimo Sudan Investment Forum per introdurre al mondo arabo le specificità del sistema agroalimentare parmense.